Vetreria Artistica Larcher

  • Porte in vetro decorato Prato
  • Divisorio cucina vetro Prato
  • Vetro mosaicato Prato

Le vetrate artistiche

Il fascino di un materiale continuamente reinterpretato fra tradizione e innovazione

I primi a sfruttare le trasparenze del vetro per realizzare dei pannelli decorativi furono i Romani. Da allora l’arte vetraria ha conosciuto una lenta ma progressiva evoluzione, giungendo alle vette delle vetrate artistiche nelle chiese cattoliche, sontuosa testimonianza della potenza espressiva del materiale e della tecnica lavorativa.

Dalle chiese alle case private il passo è stato breve, e con l’abbattimento dei costi in seguito alle innumerevoli innovazioni tecnologiche le vetrate artistiche sono diventate un bene accessibile a chiunque.

In questo solco noi della Vetreria Artistica Larcher abbiamo sfruttato le ultime innovazioni di processo per abbattere ulteriormente i costi di realizzazione, in modo da rendere la vetrata artistica una soluzione d’arredo ancor più competitiva.

Le vetrate artistiche prodotte sono pensate per essere collocate su porte o complementi d’arredo di forma e dimensioni diverse. Disponiamo di un catalogo vetri da cui il cliente può scegliere tra soggetti classici, floreali, moderni adatti a tutte le ambientazioni. Possiamo anche elaborare soggetti diversi a richiesta del cliente, o del suo progettista, realizzando simulazioni grafiche. Tutte le nostre vetrate artistiche vengono realizzate nel pieno rispetto delle normative e gli standard vigenti in materia di sicurezza e di isolamento termico-acustico. I risultati conseguiti e le commissioni di prestigio realizzate negli anni garantiscono il cliente che decide di darci fiducia. Dalla combinazione di luce e maestria artigianale nascono le nostre opere più eleganti e raffinate.

Ecco di seguito l'esposizione sintetica delle principali tecniche lavorative che impieghiamo nella creazione delle nostre vetrate artistiche.

SABBIATURE

Le incisioni a sabbia, conosciute anche come sabbiature, rimangono sempre una scelta elegante e d’impatto visivo molto sobrio, adatta a chi, nella vetrata artistica, non predilige il colore.

È una tecnica di decorazione del vetro che sfrutta il potere abrasivo della sabbia.

INCISIONI

Per “vetrata incisa e colorata” intendiamo un pannello di vetro dove viene effettuata un’incisione a sabbia profonda 2 mm. Successivamente, viene eseguita una colorazione con vernici a base di resine acriliche, che presentano una grandissima trasparenza e lucentezza.
Questa lavorazione si può eseguire su:

Vetri satinati stratificati o temprati;

Vetri stampati (con il Cattedrale o lo stampato K), anch’essi stratificati per motivi di sicurezza;

Vetri trasparenti (Float) stratificati o temprati.

Le incisioni su vetro possono essere artistiche, per la decorazione di finestre, parapetti, vetrate interne ed esterne, o per la personalizzazione di vetrine commerciali.

RILEGATI A PIOMBO

Le vetrate artistiche, realizzate con la tecnica dei mosaici, sono composte da vetri colorati “legati” insieme da profili di piombo saldati fra loro. Possono arredare spazi domestici montati su telai o porte in legno.

La vetreria, negli anni, ha maturato una grande esperienza nel settore degli arredi di interni. Questa esperienza viene messa a disposizione del cliente che chiede qualcosa di esclusivo e unico.

Grazie alla conoscenza delle antiche tecniche di lavorazione del vetro legato a piombo, dell’ iconografica medioevale e sacra, la larga disponibilità di vetri soffiati e cattedrali antichi fanno della nostra bottega una fucina specializzata nella creazione e nel restauro di opere a soggetto sacro.

RILEGATI TIFFANY

Con l’espressione “vetrata a piombo” intendiamo una vetrata artistica realizzata con un mosaico di tessere di vetro, opportunamente sagomate, accoppiate tra loro grazie a sottili trafile di piombo di sezione ad "H".

Nella tecnica Tiffany, invece, ogni tessera viene contornata da una sottile lamina di rame adesivo che rende possibile saldare una tessera di vetro all’altra formando un sottile cordolo di stagno che potrà essere successivamente patinato. La differenza estetica tra le due tecniche è una maggiore evidenza delle trafile di piombo rispetto al cordolo del Tiffany.

Anche se può sembrare strano, le vetrate, sia piombate che rilegate in tecnica Tiffany, resistono bene agli urti grazie alla loro elasticità e flessibilità. Maggiore è il numero di tessere che compongono una vetrata artistica e maggiore sarà il grado di flessibilità.

Progettiamo e realizziamo vetrate da oltre venti anni, il cliente troverà, sul sito o visitando il nostro studio, un gran numero di vetrate eseguite. I lavori presenti su questa pagina sono un parte della nostra produzione.

Il nome Tiffany si deve al grande maestro vetrario Louis Comfort Tiffany, le cui lampade, realizzate nei primi del Novecento, raggiunsero notevole fama, ispirando schiere di artisti ed emuli. Naturalmente la forza creativa di Tiffany non si limitava alla realizzazione di splendide lampade ma spaziava dalle grandi vetrate alla pittura, dai gioielli al mosaico. Il genio creativo del maestro si esprimeva attraverso la sperimentazione costante di nuove tecniche raggiungendo il suo culmine nell’invenzione di un nuovo tipo di vetro chiamato “Favrile”, che veniva prodotto nelle sue fornaci. Si trattava di un vetro iridescente, che presentava un’infinita gamma di sfumature grazie alle quali si potevano ottenere degli effetti realistici mai sperimentati prima se non attraverso la pittura.

Grazie al lavoro incessante di Tiffany nel campo della sperimentazione, possiamo oggi utilizzare un’altra delle sue grandi intuizioni e cioè l’uso di nastri di rame (copper foil) con i quali è possibile creare pannelli decorativi come vetrate.

COLLAGE

Tra le tecniche per l’assemblaggio di vetri trasparenti e colorati, il collage prevede l’uso di particolari collanti. Il collante viene scelto in base alla destinazione d’uso e alla funzione del collage che si va realizzando, prediligendo ora la resistenza alla trazione, la tenuta/saldatura o la trasparenza dell’uno o dell’altro prodotto. Alcuni collanti, dunque, risultano più adatti per collage decorativi, altre per opere antisfondamento o portanti. Il “trucco” di un lavoro a regola d’arte sta nella precisione dell’assemblaggio, che rende invisibile l’opera di incollaggio. Ideale per realizzare vetrate artistiche, separé, pareti vetrate, porte, ante, ma anche top policromi (per consolle, banconi o piani reception). Bisogna quindi preparare i pezzi da assemblare, privandoli di ogni impurità e, quindi, accostare i vari tasselli uno a uno, aggiungendo la resina poco alla volta, e facendo attenzione a non inglobare antiestetiche bolle d’aria. Asciugata la resina, la fase più lunga è la politura che, per conferire al risultato il tipico e apprezzato aspetto lucido e brillante, esige metodo e cura minuziosa. I tasselli di vetro che compongono il pannello vengono incollati con resine epossidiche su un supporto di vetro incolore. Si possono ottenere così vetrate artistiche di sicurezza.

Vetrata mosaico collage
ParapettoSagomatoMosaicoCollage
Porta vetro scorrevole mosaico collage

MIXAGE

Con particolari resine colorate è possibile realizzare vetrate astratte d’effetto. Il procedimento consiste nell’accoppiare due vetri trasparenti tramite appunto la resina. Eseguendo tutta la procedura a mano, è possibile mixare svariate tonalità di colori e ogni vetrata è unica. Con questa tecnica sono realizzabili vetrate artistiche per porte, banconi, scrivanie, box doccia ecc…

Vetrate artistiche mixage
DivisorioVetroMixageColorato
Box doccia porta e fissi Mixage colorato

SIMIL PIOMBO

Questa tecnica è un surrogato della ben più nota e famosa rilegatura a piombo, con lo stesso effetto ma decisamente meno costosa ed alla portata di tutti. E' una pratica decorativa di semplice esecuzione ma con un risultato di grande effetto. Prima di iniziare a dipingere è necessario detergere perfettamente le superfici da decorare utilizzando un panno di cotone imbevuto di alcool. Questo è un concetto fondamentale dato che la pulizia è determinante al fine di ottenere una buona riuscita del lavoro. Bastano un velo di polvere o una ditata per fare in modo che il colore non aderisca bene o si fissi solo apparentemente. Il materiale utilizzato è la pittura su vetro, basata sull’uso di smalti “a freddo”, coprenti e trasparenti, entrambi brillanti e resistenti, appositamente studiati, quindi con una forte capacità adesiva, sempre se adeguatamente pulita la superficie. Essi sono miscelabili fra di loro e anche sovrapponibili. Passando più mani di colore, la vernice risulterà “spessa” e potrà dunque essere incisa, grattata etc. Per dare rilievo ai contorni dei motivi decorati, nella pittura su vetro si può utilizzare il simil piombo. È un prodotto in pasta che si trova in varie tinte: nero piombo, oro e argento. Si utilizza direttamente dal tubetto contornando il disegno appena realizzato, dando proprio l'effetto della rilegatura a piombo. Il vetro decorato si accoppia infine ad un altro vetro di uguale misura e spessore, ottenendo così un vetro stratificato antinfortunistico.

VetrataSimilPiomboStratificataCestoDiFrutta
VetrataSimilPiomboStratificataVenere
VetrataSimilPiomboStratificataFenice
VETRERIA ARTISTICA LARCHER | 8, Via Dell' Artigianato - Maliseti - 59100 Prato (PO) - Italia | P.I. 01647050978 | Tel. +39 0574 464418 | larcher.werner@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy